skip to Main Content

COVID: Gravi implicazioni per l’industria petrolifera indiana

Gravi-implicazioni-per-l'industria-petrolifera-indianaIl numero record di nuovi casi di coronavirus in India è una tragedia umana. Ha anche gravi implicazioni per l’industria petrolifera globale. L’India, il terzo consumatore mondiale di petrolio dopo gli Stati Uniti e la Cina, doveva essere un importante motore della ripresa della domanda di petrolio alla riapertura delle economie. Ma la devastante crisi sanitaria del Paese lo ha reso impossibile.
È probabile che il bilancio delle vittime della pandemia nel paese sia molte volte superiore a quanto suggeriscono i dati ufficiali.

Si prevedeva che la domanda di petrolio nel terzo mercato petrolifero del mondo fosse superiore o vicina ai livelli pre-pandemia quest’anno. Quelle previsioni ora sembrano certo di essere riviste al ribasso. Il consumo combinato di diesel e benzina in India è destinato a crollare fino al 20% mentre le strade nelle principali città come Nuova Delhi e Mumbai diventano stranamente silenziose.

Gli acquisti di greggio da parte delle raffinerie indiane diminuiranno quasi sicuramente se l’epidemia e le restrizioni associate persistono.
Si prevede che le attività di raffineria diminuiranno in risposta alla contrazione della domanda.
Anche i più grandi produttori di petrolio del mondo stanno iniziando a preoccuparsi.
Il gruppo OPEC+, che unisce paesi come Arabia Saudita, Iraq, Emirati Arabi Uniti e Russia, contava su un’impennata della domanda per sostenere.
I prezzi del greggio e un allentamento dei tagli record alla produzione.

L’India stava già cercando alternative al greggio dell’Arabia Saudita, poiché le relazioni tra i due paesi si sono inasprite a causa dei prezzi.

Un crollo della domanda di petrolio in India renderà tutto più difficile.

In questo scenario, le necessità di maggior sicurezza e di massimo efficientamento della catena di produzione e distribuzione del petrolio e dei suoi derivati diventa ancor più cruciale.
Il nostro Gruppo è pronto a supportare gli operatori del settore offrendo strumenti e dispositivi avanzati per il controllo e la tracciabilità nel trasporto dei prodotti raffinati, in particolare sigilli di ultima generazione in tecnologia RFID.

© 2021 LeghornGroup IT Team 7401-A511

blank

Luciano Grapsa

President of LeghornGroup

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca